2# PANORAMICA DEGLI INTERVENTI: UN PROGETTO IN CONTINUA EVOLUZIONE

[..] Un’altra tipologia di intervento realizzata è quella che riguarda la cura e la manutenzione delle aiuole dell’Istituto Bosso-Monti e della Biblioteca Civica Centrale (Circoscrizione 1) diventate delle vere e proprie fioriere. I volontari piantano i fiori basandosi sul calendario stagionale: avremo quindi le violette in primavera, l’accanto e le piante grasse in estate, la zucca in autunno, fiori di hamamelis e calicanto in inverno ecc.

C’è poi il Vivaio di Via Bertola: un’ex scuola dell’infanzia trasformata in un vero e proprio laboratorio verde. I volontari hanno curato ogni aspetto per il miglior utilizzo degli spazi: dalla creazione dell’area compost alla scelta delle piante da mettere a dimora, dall’orto sinergico realizzato secondo i principi della permacultura alle sperimentazioni con le cialde di caffè (donate dai bar della zona). In virtù del rapporto con il Comune, il vivaio ha potuto beneficiare di alcuni materiali per il giardinaggio, fra cui: sacchi di terra, concime liquido, attrezzi, piantine e molto altro.

Anche i volontari della Circoscrizione 4 lavorano su piccole aree residuali in cui la vegetazione è cresciuta a dismisura: interventi di pulizia e di taglio di piante sono stati effettuati in Via Angiolino, Strada delle Ghiacciaie e Corso Umbria. In queste aree urbane il lavoro di pulizia e di eliminazione della vegetazione incontrollata è stato svolto, come sempre, in collaborazione con il Verde Pubblico, i cui tecnici hanno illustrato ai volontari coinvolti negli interventi come e dove agire, e con l’Amiat (Azienda Multiservizi Igiene Ambientale Torino), che ha tempestivamente provveduto allo smaltimento dei rifiuti prodotti.

In maniera del tutto analoga un gruppo di volontari si è occupato di un’area abbandonata in Circoscrizione 9: la scarpata ferroviaria di via Tommaso Villa dove, da tempo, vegetazione e rifiuti di ogni tipo crescevano senza controllo. Gli interventi di bonifica, pulizia e riordino del verde sono proseguiti per molti mesi, grazie al contributo di molti cittadini residenti nelle vicinanze. Oggi cittadini, scoiattoli e leprotti sono tornati a frequentare l’area verde, che è tornata ad essere pulita e curata.

Altra tipologia di intervento riguarda gli orti urbani. Uno di questi, che potremmo quasi definire un esperimento, è quello realizzato a partire da maggio di quest’anno da un gruppo di volontari iscritti al Circolo per la Decrescita Felice di Torino, realtà estremamente attiva sul territorio torinese che svolge varie attività nel nome della promozione di stili di vita più etici e sostenibili.Il gruppo ha ottenuto la concessione di una parte del Giardino Laura Morvillo (Circoscrizione 2) e ha avviato un orto urbano condiviso: cioè un orto in cui ognuno ha la possibilità di dare una mano ed in cambio ricevere parte dei prodotti della terra. Oltre all’orto è stato posizionato un gazebo permanente al centro del giardino, che garantirà ombra e riparo a chiunque voglia passare un pomeriggio all’aria aperta. Il gruppo s’incontra settimanalmente presso un condominio solidale nel quartiere Santa Rita, è riuscito a coinvolgere alcuni degli abitanti del quartiere e prepara il terreno per seminare fave e altri cereali.

Molto significativo è anche l’intervento realizzato in collaborazione con il Touring Club Italiano presso il Monte dei Cappuccini (Circoscrizione 8), dove i volontari si occupano da alcuni mesi della pulizia dell’area verde e del ripristino dei sentieri che da via Gaetano Ettore Giardino salgono alla terrazza dei Cappuccini. Si tratta di un intervento impegnativo che si pone l’obiettivo di ripulire l’area dai rifiuti abbandonati, eliminare i canneti e le infestanti cresciute fuori controllo, ritracciare i sentieri e renderli percorribili con opere di contenimento e scalini.

Il progetto è in continua evoluzione, negli ultimi mesi del 2015 i volontari di Torino Spazio Pubblico hanno avviato attività di cura, pulizia e riordino presso il vasto giardino all’italiana ad anfiteatro nel retro di Villa della Regina (sempre in Circoscrizione 8). In accordo con il Polo Museale del Piemonte, si è partiti dalla pulizia del viale di accesso aulico, al fine di ripristinare il percorso storico, per poi passare ad altri interventi come il riordino delle siepi, la pulizia di aiuole e scalinate, la rimozione di piante infestanti ecc.

L’elenco delle aree in cui intervengono i volontari è ancora lungo e le piccole operazioni di manutenzione che innalzano la qualità della vivibilità del verde in città sono tante. Per ora, non ci resta che auguraci che questo rapporto di collaborazione e sussidiarietà continui, nell’interesse della salvaguardia di un bene comune, come il verde pubblico, che contribuisce ad aumentare la vivibilità urbana.

Autore: Novella Coviello

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Circoscrizione 1, Circoscrizione 2, Circoscrizione 4, Circoscrizione 8 e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...